La riflessologia plantare, già praticata da migliaia di anni in Cina e in India, è stata introdotta in Occidente dal medico americano William H. Fitzgerald, considerato il padre della moderna riflessologia.

Questa tecnica si basa sul principio che sulle varie zone del piede sono riflesse tutte le funzioni e gli organi del corpo umano, come in una vera e propria mappa, e la manipolazione di questi punti provoca una generale riarmonizzazione di tutto l’organismo, con conseguente miglioramento degli squilibri energetici.

Si tratta di una tecnica semplice e non invasiva, adatta a persone di tutte le età, in grado di contribuire alla cura e alla prevenzione dei più comuni disturbi e al mantenimento di una buona condizione generale di salute.

Chiudi il menu